Mr. Show: la storia orale

Quindici anni fa, Bob Odenkirk, David Cross e una banda affiatata di giovani comici frustrati e attori in difficoltà della scena alternativa di cabaret di Los Angeles si sono ritrovati soli e guardati a malapena sulla TV via cavo a tarda notte. HBO Mr. Show con Bob e David , la loro vetrina violenta, bizantina e ultraprofana di sketch e cortometraggi assurdi, è stata la risposta americana alla Il circo volante dei Monty Python e del Canada SCTV . Ecco la storia esclusiva di come questi anticonformisti hanno sconfitto lentamente la commedia di camicie hawaiane, cibo per aeroplani e Blueberry Head (scusate, Carrot Top), hanno generato superstar attuali e sono diventati il ​​nuovo mainstream.


Dopo aver studiato al Players Workshop della Second City a Chicago, Bob Odenkirk si è trasferito a New York City per unirsi allo staff di sceneggiatori di Sabato sera in diretta nel 1987.

BOB ODENKIRK: Era Jon Lovitz, Nora Dunn, Jan Hooks, Phil Hartman, Dennis Miller - un buon cast. Poi è passato a Chris Farley, Adam Sandler, David Spade e Chris Rock. Conan O'Brien è stato assunto due o tre spettacoli dopo di me; io e lui abbiamo condiviso un ufficio. Quattro anni a Sabato sera in diretta erano difficili. Ero abbastanza immaturo. Avevo circa 25 anni ed ero una specie di stronzo. Non mi sono seduto lì a pensare, cosa c'è che non va in queste persone? Perché non mi chiedono di esibirmi? In realtà stavo pensando, Dio, voglio esibirmi, ma so che devo andarmene da qui e migliorarmi. Ho detto al [creatore e produttore esecutivo di SNL] Lorne Michaels, devo andare, e non sembrava troppo arruffato. Sono andato a Los Angeles e ho scritto per [la sitcom di Chris Elliott] Fatti una vita , che è stato uno spettacolo davvero divertente.



Nel frattempo, David Cross, nato ad Atlanta, si stava guadagnando un seguito nella fiorente scena della commedia di Boston, ma trovava difficile attraversare.

DAVE RATH (direttore): Ho messo David su [Serie Fox in piedi] Fumetti in diretta nel 1991, ma la rete non voleva mandarlo in onda. Era diverso, strano. Stava parlando di bambini ritardati. Sono stato completamente rimproverato, cercando di integrarlo in un'arena più mainstream.

DAVID CROCE: Guadagnavo abbastanza a Boston per non avere un lavoro quotidiano, ma vivere molto male. Nell'autunno del 1992, mi è stato chiesto di essere un sostituto dello scrittore di mezza stagione Lo spettacolo di Ben Stiller . All'inizio ero titubante in modi che ora sono imbarazzanti: amico, non voglio andare a Hollywood e lavorare su qualche stronzata. Mi riferisco alla purezza e sono un artista.

SARAH SILVERMAN ( Signor Show membro del cast): Abbiamo tutti guardato Lo spettacolo di Ben Stiller . Era una di quelle poche commedie che piaceva a tutti i comici.

Coprodotto da Judd Apatow e cancellato dalla Fox dopo soli 12 episodi, Lo spettacolo di Ben Stiller guadagnato una reputazione per le parodie intelligenti di film come Pochi uomini buoni e il promontorio della paura , che tendeva a mettere in ombra gli schizzi più eccentrici con personaggi come Charles Manson (interpretato da Odenkirk) e un burattino con i calzini di nome Skank (doppiato da Andy Dick).

ATTRAVERSO: Non credo sia stato uno spettacolo importante. È stato molto fortuito. Ha riunito molte persone disparate che hanno continuato a svolgere un lavoro importante. Ovviamente, Ben, Judd Apatow, Janeane Garofalo. Salteremo Andy Dick per il resto della vita.

JANEENE GAROFALÒ ( Lo spettacolo di Ben Stiller membro del cast): Ben ed io eravamo enormi SCTV fan. Ben era interessato a quel tipo di sketch comici culturali, a fare parodie.

DINO STAMATOPOULOS ( Signor Show scrittore, produttore, membro del cast): È stato il trampolino di lancio di Ben Stiller, e lui ha fatto quello che sapeva fare meglio, ovvero imitare le cose. C'erano alcuni schizzi di parodia davvero sorprendenti che sono entrati in quello spettacolo che Bob ha scritto, ma a parte questo...

Ha anche segnato la prima volta che Cross e Odenkirk hanno lavorato insieme, sebbene si fossero incontrati pochi mesi prima.

ATTRAVERSO: Mi stavo schiantando sul divano di Janeane ed ero tipo, mi annoio. Hai degli amici che giocano a basket?

GAROFALLO: Sapevo che a Bob piaceva giocare a basket la domenica e cercava persone con cui giocare. Così sono andato a casa di Bob e mi sono messo in piedi sulla sua veranda e ho detto: Questo è il mio amico David Cross, e gli piacerebbe giocare a basket. E Bob, nel suo solito stile maleducato, non aprì nemmeno la porta. Ci ha semplicemente guardato attraverso lo schermo e ha detto: No, grazie.

ODENKIRK: Che cazzo ero! Ero così concentrato su qualunque idea avessi in testa in quel momento che tutto il resto poteva andare all'inferno.

ATTRAVERSO: Quello è stato il nostro primo incontro, che ovviamente non è stato molto.

ODENKIRK: Quando ci siamo incontrati di nuovo a Lo spettacolo di Ben Stiller , Immagino di avergli dato merda anche lì, ma mi è piaciuta una cosa che ha scritto chiamato The Legend of T.J. O'Pootertoot. Era una piccola storia epica. La maggior parte degli schizzi non ha molta storia. Di certo non viaggiano da nessuna parte nel tempo. Ho pensato, Wow, sì, puoi farlo anche tu.

GUARDA: Signor Show, Titannica

PATTON OSWALT (membro del cast): Signor Show sono cresciuti da questi ragazzi che scrivevano per programmi di sketch per anni, e questi sono gli sketch che volevano mandare in onda che non sono mai andati in onda - il tipo di cose che volevamo fare nei comedy club e non siamo mai riusciti a metterci al lavoro. Quindi abbiamo deciso, andiamo a trovare un pubblico diverso.

GAROFALLO: Bombardavo sempre nei locali comici regolari, specialmente nei fine settimana. Non sono un bravo scrittore di barzellette, vorrei esserlo. Tendevi ad andare molto meglio nelle stanze durante la settimana, quando il pubblico non si aspettava una battuta dopo l'altra. Stavano ascoltando.

ARGENTO: Nei club di cabaret hai affinato le tue battute e il tuo modo di recitare, ma nei club di cabaret alternativi potevi provare cose che potenzialmente avrebbero fallito miseramente, ma solo farlo è stato apprezzato.

ATTRAVERSO: Bob ed io abbiamo iniziato a fare spettacoli insieme, solo per il gusto di farlo, in questo posto chiamato Diamond Club.

TOM KENNY (membro del cast): Era di proprietà di alcuni ragazzi rock, uno dei quali era Slim Jim Phantom, il batterista degli Stray Cats.

JILL TALLEY (membro del cast): Avevo lavorato con Bob di tanto in tanto a Second City. Il Diamond Club è diventato il luogo dove si possono provare cose diverse, come la coppia rinata che è rinata come adoratori di Satana.

JACK BLACK (membro del cast): I fumetti stavano portando sul palco un sacco di abbandono sconsiderato. C'era un sacco di superamento dei confini e teatralità mescolati con la tradizionale cabaret. Bob e David erano il parafulmine.

BRIAN POSAHN (sceneggiatore, membro del cast): Dovresti attraversare una discoteca pazza per salire sul palco. L'intero posto aveva un'atmosfera strana. Super-cokey - ed era nei primi anni '90 quando la cocaina era fuori uso. Bob e David stavano facendo questa cosa chiamata The Three Goofballz.

RATH: Erano loro due, ma sul palco c'erano tre grandi frigoriferi. Hanno fatto questa canzone sciocca su come fossero i Three Goofballz, e poi David è saltato fuori da una scatola e Bob è saltato fuori da un'altra, e poi l'ultima scatola, non è successo niente. Erano tipo, cosa sta succedendo? Hanno interrotto lo spettacolo e uno dei comici più anziani, Jeremy Kramer, lo ha interpretato come se avesse avuto un infarto ed è morto nella scatola.

POSHEN: Avevano persone diverse che sarebbero state il terzo Goofball. Ho fatto un episodio in cui interpretavo il loro terzo partner e non ero nemmeno lì. Hanno aperto la scatola e in video mi sto sballando con un gruppo di ragazzi grunge.

SCOTT AUKERMAN (sceneggiatore, membro del cast): Non avevo mai visto una commedia del genere. Quanto hanno maledetto. E come inventiva. Non ho mai visto persone che non avessero così paura di correre il tipo di rischi che stavano correndo.

MAYNARD JAMES KEENAN (collaboratore musicale, guest star): Potrebbero esserci 40 persone lì, 15 di loro si esibiscono. Successivamente, ti sei diretto al bar e ci sarebbe stato un branco di divertenti.

OSWALT: È stato molto stimolante stare con persone più divertenti di me. Mi ha fatto venire voglia di lavorare di più ed essere più divertente. Come comico, non c'è niente di peggio che essere il ragazzo più divertente nella stanza. Semplicemente non cresci.

MARY LYNN RAJSKUB (membro del cast): Non avevo hobby; si trattava solo di fare questi spettacoli e poi magari bere. Quelle erano, tipo, le uniche cose che ho fatto.

ATTRAVERSO: Il manager di Bob all'epoca era il leggendario Bernie Brillstein, e quindi è stato anche molto determinante nel guidare lo spettacolo. Siamo stati sicuramente esplorati. HBO, grazie ai nostri contenuti, è diventata il luogo logico. E a causa della relazione di Bob con Bernie e Gary Shandling [Odenkirk ha interpretato il viscido agente Stevie Grant in Lo spettacolo di Larry Sanders ], la HBO ha praticamente detto: Ok, ti ​​diamo una possibilità. Ecco 40 dollari.

CHRIS ALBRECHT (ex presidente e CEO di HBO): Questi ragazzi erano individualmente super talentuosi. Non erano stati esattamente in secondo piano, ma al servizio degli altri, e qui c'era la possibilità di averli, senza filtri. Per me, quella è sempre stata una ricetta per qualcosa di interessante che usciva.

TROY MILLER (direttore): Chris ha visto lo spettacolo dal vivo in una discoteca e ha detto: puoi creare lo stesso ambiente da discoteca?

ALBRECHT: C'era un'energia che volevamo. Si sentiva davanti al boccascena, mentre molta commedia si sente dietro il boccascena. L'intera idea di Signor Show era che sarebbe stato quasi un'estensione dell'esibizione dal vivo.

MUGNAIO: Siamo andati in questo posto chiamato Hollywood Moguls, un club squallido nel centro di Hollywood, per fare il nostro pilot.

JOHN MOFFITT (direttore): Il posto era così sporco. Non avevamo un posto dove riporre i set, quindi li abbiamo tenuti fuori e questi senzatetto li avrebbero cagati addosso. Abbiamo fatto entrare una prostituta per usare il bagno.

JOHN ENNIS (membro del cast): Il primo pubblico per il nostro pilot - nessuno era mai stato a uno spettacolo comico alternativo - era stato controllato molto male e ci stanno fissando, dicendo: Davvero, questo è quello che dobbiamo guardare?

KEENAN: Aveva potenziale? Immagino dipenda da cosa intendi per potenziale. Mi è piaciuto quello che stavo vedendo. Sarebbe stato enorme come Roseanna ? Penso che fosse un gusto acquisito, e questo era il bello. I ragazzi dicevano: Ci divertiremo a farlo. Molto probabilmente nessuno lo riceverà finché non verrà cancellato.

La prima stagione di Signor Show , che HBO ha presentato in anteprima il 3 novembre 1995 a mezzanotte, comprende quattro episodi (realizzati con i soldi che HBO aveva preventivato per due), con parti in gran parte eliminate dallo spettacolo dal vivo. La seconda stagione del 1996 è davvero il primo ordine completo di spettacoli, con un cast e uno staff di sceneggiatori.
JAY JOHNSTON (sceneggiatore, membro del cast): Paul F. Tompkins ed io eravamo in un duo di sketch comici chiamato Skates. Avevo sentito dire che Bob e David avevano un accordo con la HBO. Conoscevo David dall'incontrarlo a una festa. Ho pensato che fosse un po' uno stronzo: era molto distaccato e viscido. Lo capisco da molti fumetti quando li incontro per la prima volta. Ricordo loro l'atleta al liceo che gli prendeva a calci in culo. Sono rimasto così sbalordito dallo spettacolo dal vivo e ho pensato, per favore, spero che questo accada.

PAUL F. TOMPKINS (sceneggiatore, membro del cast): Lavorare con Bob e David è stato davvero intimidatorio. Avrei voluto apprezzarlo di più invece di essere così spaventato. Bob non era un grande chiacchierone. È stato molto snervante avere una conversazione casuale con lui, tanto meno idee per la presentazione.

BILL ODENKIRK (scrittore, fratello di Bob) : Bob è molto autocritico, ma è anche molto critico nei confronti delle idee degli altri. Ma era anche estremamente incoraggiante per le idee che altre persone non vedevano o percepivano immediatamente.

Uno dei momenti salienti della prima stagione è The Joke: The Musical, che presenta mungitrici, un glory hole rurale e Jack Black nei panni del diavolo. Nella seconda stagione, Black recita in Jeepers Creepers: Semi-Star.

STAMATOPOULO: Un giorno ho appena iniziato a scrivere un po' su un messia zoppo che in realtà non aveva alcun tipo di punto di vista. Il termine Jeepers Creepers è quello che le persone sostituiscono per non pronunciare invano il nome del Signore.

MOFFITT: È forse lo sketch più brillante di tutta la serie.

MUGNAIO: Era uno sguardo intelligente e satirico a ciò che stava accadendo con il fannullone. Molte delle persone in esso lavoravano gratuitamente. Si sono cacciati nel deserto.

ARGENTO: Indossavamo tutti caftani. C'erano 110 gradi — così caldo, ma così divertente.

NERO: Tutti si conoscevano, e abbiamo appena festeggiato e ci siamo divertiti.

ATTRAVERSO: Nessuno sapeva chi fosse allora. E ora stai scrivendo per questo ragazzo che ha più talento ed energia nel suo mignolo di quanto molti di noi abbiano fatto in tutto il nostro corpo.

NERO: In un certo senso, hanno lanciato la mia carriera. È tutta colpa loro.

STAMATOPOULO: Bob e David hanno inserito [Jeepers Creepers] in quell'episodio con tutti gli schizzi fannulloni, cosa che ho pensato che avesse danneggiato l'idea. Non ero un grande fan della seconda stagione. Mi sentivo come se i temi stessero dettando gli schizzi veri e propri. Pensavo che ogni episodio diventasse un po' ridondante. L'abbiamo buttato via per la terza stagione.

BOB ODENKIRK: Tiravamo fuori il giornale e uno di noi iniziava a fare il cruciverba, e iniziavamo a battere le idee, cose che abbiamo visto la sera prima, cose che abbiamo visto mentre andavamo in ufficio.

ATTRAVERSO: Una regola io e Bob avevamo, che era molto importante e determinante per la longevità e il successo di Signor Show , non doveva mai menzionare persone reali nella cultura pop o nella politica. Non dare l'impressione di una persona specifica, ma crea un personaggio che la rappresenti in modo che non sia mai datato.

BOB ODENKIRK: Ci siamo fatti ridere a vicenda con i nomi dei nostri personaggi, penso che li abbiamo visti come un'opportunità per essere divertenti.

ATTRAVERSO: È qualcosa che io e Bob amavamo fare, cazzo. Il mio preferito? Van Hammersly, che Bob ha inventato. È così perfetto. Non c'è nessuno di nome Van Hammersly.

ALBRECHT: [Rinnovare lo spettacolo per la terza stagione] era in linea con quello che eravamo come marchio. Non si trattava tanto delle valutazioni, più tipo, Questi ragazzi sono davvero fantastici. Per noi metterli in onda è fantastico.

TOMPKIN: Ogni anno non avevamo idea se ci saremmo rinnovati. A meno che tu non sia un grande successo, non presumi. Avevamo un seguito di culto in grado di pagare. Non sapevamo di essere tornati finché non eravamo lì.

POSHEN: Sono stato uno dei primi a riportare a tutti che lo spettacolo stava ottenendo un seguito. Sono andato al Comic-Con e sono stato riconosciuto un sacco da persone intelligenti della commedia. È stato pazzesco. Avrei potuto avere così tanta figa da ragazzo grasso.

BRETT PAESEL (membro del cast): Hanno davvero cercato di rendere divertente la visione per il pubblico dal vivo. Paul o Patton farebbero il riscaldamento. A Hollywood c'è sempre un ragazzo del riscaldamento, e notoriamente sono zoppicanti. SU Signor Show anche la festa che non hai visto è stata davvero bella.

NERO: Io e Kyle [Gass of Tenacious D] ci presentavamo sempre alle registrazioni solo per meravigliarci della folle ilarità e della vibrante collezione di hipster presenti.

JERRY MINORE (membro del cast): Era la cosa bella da fare: andare al Signor Show registrazione, cosa che a Bob non piaceva necessariamente. Voleva che il pubblico fosse lì, ma non voleva che diventasse come un evento.

AUKERMAN: Era più rumoroso a teatro che in TV. La maggior parte delle volte quando fai uno show televisivo, sei costretto ad addolcire e migliorare le risate. Molte volte nello show ci strappavamo le risate perché ce n'erano troppe.

Uno dei momenti salienti della terza stagione è Titannica, uno sketch che Brian Posehn ha basato sulla controversia sui testi heavy metal. Cross interpreta un fan della band simile ai Metallica le cui canzoni lo ispirano a saltare in una vasca di acido, lasciando tutto tranne la testa avvizzita.

POSHEN: Viene da un luogo oscuro. Quando l'ho lanciato per la prima volta, non tutti l'hanno scelto, ma Bob ha subito cliccato.

BILL ODENKIRK: Il corpo [fantoccio] di David sembra un sigaro rugoso. IT lo ha reso dieci volte più divertente di quanto non fosse già.

ATTRAVERSO: Sono stato in alcune posizioni scomode a causa della mia arte, ma in quello schizzo sono curvo in una scatola con le gambe fuori e Jay Johnston è sotto di me. Stava operando le mani, e penso che stavo operando le gambe. Più di qualsiasi altro sketch che abbiamo mai realizzato, abbiamo fatto di tutto per rendere la rivelazione una sorpresa per il pubblico.

ARGENTO: È ancora così divertente. Stavo pensando tra me e me, quindi la battuta qui è: le vittime di ustioni sono disgustose? Tutto ciò che qualcuno riteneva sentimentale era un bersaglio.

ATTRAVERSO: C'era letteralmente solo una cosa che la HBO ci ha mai chiesto di eliminare. Era una scena in cui sono in piedi con Mary Lynn Rajskub e siamo in abiti degli anni '20 e lei ha un bambino e io vado, Oh, guarda il bambino.

BOB ODENKIRK: Dice: se lo ami così tanto, allora perché non ti scopi il bambino? E [HBO] ha detto, non puoi fare quella battuta? Quindi non l'abbiamo fatto. Non sembrava chiedere troppo.

La quarta e ultima stagione di Signor Show è stato presentato per la prima volta nel 1998. All'epoca, Odenkirk e Cross stavano anche lavorando allo spettacolo HBO di Tenacious D ed erano un po' magri. Tuttavia, la quarta stagione presenta il Notti boogie parodia Taint e il pratfallathon dadaista La storia della storia dell'Everest. La fascia oraria in continua evoluzione della serie (che alla fine li ha portati al lunedì a mezzanotte) è diventata una costante fonte di aggravamento.

SCOTT E' QUI (membro del cast): Penso che la quarta stagione sia la più divertente di tutte.

POSHEN: La gente non sapeva dove trovarci e saremmo stati sostituiti da noi Sesso reale e stronzate del genere.

ALBRECHT: Ogni azienda ha una quantità limitata di risorse, non solo in termini di denaro ma anche in termini di ciò su cui può concentrarsi. In definitiva, volevamo assicurarci di poter rimanere come piattaforma per Signor Show e per questi ragazzi finché abbiamo potuto.

LUI È QUI Era come se [la HBO stesse] cercando di cancellarli. Tutti erano ancora interessati a renderlo la cosa migliore che potevano.

STAMATOPOULO: Ero pronto perché finisse. Stanco della commedia di sketch. Tutti hanno detto che erano stanchi di HBO. Mi sentivo come se tutti fossero un po' stanchi in generale.

POSHEN: Ad un certo punto [eravamo così cauti nel ripeterci che] avevamo effettivamente sul muro un cartello che diceva: NIENTE PIÙ HITLER, NIENTE PIÙ GAY!

Nel 2001 Miller, Cross e Odenkirk hanno trasformato la saga di uno dei personaggi ricorrenti dello show, Ronnie Dobbs, un ciarlatano spesso arrestato ma adorabile, nel film Corri Ronnie Corri e speravo che, come Pitone prima di loro, Mr Show potrebbe generare un franchise cinematografico.

MUGNAIO: Volevo fare un film su Ronnie. Pensavo fosse un grande antieroe. Poliziotti era nel suo periodo di massimo splendore. Ho pensato che avrebbe funzionato bene per un ampio appello.

BOB ODENKIRK: Pensavo che le persone potessero relazionarsi con lui al di fuori del nostro pubblico; la gente del sud probabilmente riderebbe di lui. Quindi concentriamoci su questo, ma poi inseriamo anche un sacco di pezzi simili a schizzi. Ed è sempre difficile da fare, raccontare una storia e interrompere gli schizzi.

MOFFITT: Penso che abbia funzionato molto meglio come schizzo.

ALBRECHT: Il cinema è un mezzo completamente diverso. La TV è più personale. Non è certamente senza precedenti avere qualcosa che funziona in TV e non in film.

AUKERMAN: Perché non ha funzionato? Era una combinazione tra la sceneggiatura di merda e il regista di merda.

ATTRAVERSO: È andato direttamente su DVD e non è stato nemmeno commercializzato. Entrando in esso, abbiamo sentito che questo era il passo successivo nella nostra progressione di essere in grado di lavorare su qualsiasi progetto ci venisse in mente per il resto della nostra vita. Non sarà un successone, ma probabilmente farà guadagnare allo studio, e io e Bob saremo in grado di fare il nostro prossimo progetto e il nostro prossimo progetto. Michael De Luca della New Line è stato licenziato poco dopo aver dato il via libera, e a Hollywood tutto ciò che è legato a quel vecchio regime diventa il figliastro dai capelli rossi. [Il film uscito è] probabilmente la nostra quinta versione, che non assomiglia nemmeno lontanamente alla prima bozza, e poi c'è stato il ben documentato litigio con il regista [sul montaggio finale].

MUGNAIO: Non c'è stata alcuna tensione durante le riprese, solo tutta la politica e le cazzate che sono venute dopo.

ATTRAVERSO: Eravamo davvero entusiasti dei ragazzi del marketing: qualunque cosa vogliate, conosciamo il nostro pubblico. E quello che non ci rendevamo conto allora era che ci stavano solo prendendo in giro. Quell'incontro fu una completa perdita di tempo; non hanno mai avuto intenzione di ascoltarci. Dopo quell'incontro, ha iniziato ad affondare: siamo fottuti, abbiamo finito, non abbiamo un'altra possibilità. C'era un leggero senso di imbarazzo per l'entusiasmo. Avevamo idee per la colonna sonora. Stavamo per prendere Cat Power e Pavement. Avevamo una lista. Eravamo usciti con le persone. I ragazzi della New Line, nessuno sapeva chi cazzo fosse Pavement. Non gliene fregava un cazzo di Cat Power.

Nel 2002, Odenkirk e Cross sono stati in tour con alcuni dei membri del cast originale in una rivista teatrale chiamata Mr Show: Evviva per l'America! Nell'ultimo decennio, Signor Mostra ha trovato una nuova generazione di fan tramite DVD e YouTube. Molti degli artisti di supporto sono diventati loro stessi delle star: Scott Adsit on 30 Roccia, Tom Kenny nel ruolo della voce di SpongeBob SquarePants. Nuoto per adulti Tim ed Eric spettacolo fantastico, ottimo lavoro! (su cui sono apparsi sia Odenkirk che Cross) e MTV Gigante umano sono chiaramente eredi, ma L'influenza di Mr. Show è ancora più profonda.

KENNY: Sono stupito di quanto spesso Signor Show esce ancora. Stavo leggendo ai bambini in una scuola fuori Seattle, e stavano impazzendo. Era SpongeBob che parlava ai bambini di alfabetizzazione. E questo insegnante, un ragazzo giovane, si avvicina a me e mi sussurra, ti ho amato Signor Show – quasi come, se mai scoprissero che stavo guardando uno spettacolo su preti con le banane su per il culo, verrei licenziato da questo lavoro di insegnante.

LUI È QUI La gente si avvicina a me e dice: Sai che ho una macchia di cinque pollici.

AUKERMAN: È sempre [la] macchia [schizzo]! Adoro il fatto che le persone amino lo spettacolo, ma è stato davvero difficile perché ci sono nudo — è come se qualcuno riconoscesse qualcuno in cui ha visto Imbroglione. Ehi, non sei Courtney Cummings? Ho visto la tua figa.

A gennaio è iniziata la messa in onda di IFC Signor Show , con le nuove interviste di Aukerman a molte delle star dello show.

AUKERMAN: Sono felice che le persone lo stiano scoprendo. Monty Python è diventato famoso in America solo perché la PBS ha iniziato a mandare in onda le repliche.

GAROFALLO: L'ho visto su IFC. È ancora una risata divertente. La buona commedia è senza tempo. Ma ti senti anche come se conoscessi Bob e David. Sono semplicemente autentici.

OSWALT: Non credo sia una cosa degli anni '90. Penso Signor Show è una cosa da giovani negli anni '90. Se Bob e David fanno di nuovo qualcosa insieme, avrà un sapore molto diverso perché non sono giovani. Lo spettacolo era davvero un'autobiografia emotiva di loro due in quel momento – c'è un totale arroganza in esso – e lo possiedono molto.

BOB ODENKIRK: Lo spettacolo dal vivo è stato davvero divertente e ogni volta che ci siamo incontrati, parliamo di farne un altro. Abbiamo alcuni schizzi divertenti e abbiamo un sacco di cortometraggi divertenti che abbiamo scritto. Il problema è che ho dei figli e non posso andarmene per il tipo di tempo che ti serve. Ho detto a David che mi sarebbe piaciuto farlo tra tre anni. In questo momento non riesco proprio a farlo. Ho bisogno di essere un papà.

ATTRAVERSO: Non potrei essere più orgoglioso di niente di più di quello di cui lo sono Signor Show. Penso che siamo molto saggi nel modo in cui ci siamo avvicinati. Quei parametri iniziali che ci siamo dati sono il motivo per cui si presenta ancora. Riguarda l'idea del pezzo e non prendere in giro Kim Kardashian.

Chi Siamo

Notizie Musicali, Recensioni Di Album, Foto Di Concerti, Video